venerdì, Marzo 1, 2024
HomeWorldConfermata la vittoria al voto dell'estrema destra, anti-Islam, di Wilders, i colloqui...

Confermata la vittoria al voto dell’estrema destra, anti-Islam, di Wilders, i colloqui di coalizione sono complicati

Geert Wilders è stato confermato ufficialmente venerdì, ma il leader dell’estrema destra olandese deve affrontare una battaglia in salita per formare una coalizione con altri partiti a disagio con le sue opinioni anti-islamiche.

La commissione elettorale ha dichiarato che Wilders e il suo Partito della Libertà PVV hanno conquistato 37 seggi nel Parlamento di 150 seggi, un’impennata inaspettata per l’estrema destra che ha inviato scosse in Europa e oltre.

Tutti gli occhi sono ora puntati sulla possibilità che Wilders riesca a costruire una coalizione di governo e a diventare il primo Primo Ministro di estrema destra del Paese – e le schermaglie iniziali suggeriscono che ha un problema da risolvere.

Nel sistema politico olandese, molto frammentato, dove nessun partito è abbastanza forte per governare da solo, le elezioni sono seguite da mesi di contrattazioni per concordare una coalizione.

Wilders vuole una coalizione a quattro con il VVD di centro-destra – l’attuale partito di governo del Primo Ministro Mark Rutte – il Nuovo Contratto Sociale pro-riforma e il partito degli agricoltori BBB.

Ha bisogno di 76 seggi per una coalizione stabile e il Consiglio di Stato ha confermato che i quattro partiti combinati raggiungerebbero facilmente questo obiettivo.

Il partito degli agricoltori BBB, che è nato dalle proteste contro i piani di riduzione delle emissioni di azoto per vincere le elezioni della Camera alta a marzo, sembra essere a bordo, portando i suoi sette seggi.

Ma Wilders non può formare una maggioranza senza il VVD e l’NSC del campione anticorruzione Pieter Omtzigt, ed entrambi per il momento hanno rifiutato di entrare in trattative.

‘Venite al tavolo’

Il VVD, guidato dal carismatico turco Dilan Yesilgoz, ha avuto una notte elettorale disastrosa, conquistando solo 24 seggi – un calo rispetto ai 34 precedenti.

Yesilgoz ha dichiarato con fermezza che il suo partito non si unirà a una coalizione guidata da Wilders, sostenendo che gli elettori hanno chiaramente indicato che il VVD non dovrebbe più governare.

Tuttavia, vuole “sostenere” una coalizione di centro-destra, sollevando la possibilità di votare con Wilders per approvare la legislazione con cui il VVD è d’accordo.

Omtzigt era visto come un partner più naturale per Wilders, ma anche lui ha sferrato un duro colpo all’inizio dei colloqui, affermando di temere che le promesse del PVV fossero in contrasto con la Costituzione.

Il programma elettorale del PVV chiede di vietare le moschee, il Corano e il velo. Inoltre, chiede un referendum sulla “Nexit”, l’idea di lasciare l’Unione Europea.

Il partito vuole anche fermare le forniture di armi all’Ucraina e afferma che gli olandesi dovrebbero smettere di “avere paura” del cambiamento climatico, in quanto il Paese a bassa quota ha “i migliori ingegneri idrici del mondo”.

Wilders ha ammorbidito gran parte del suo linguaggio più estremo durante la campagna elettorale, concentrandosi sul costo della vita e sulla riduzione dell’immigrazione – una politica condivisa da tutti i partiti di destra.

Ma Omtzigt ha detto che il manifesto del PVV “contiene opinioni che a nostro giudizio vanno contro la Costituzione… qui tracciamo una linea dura”

“Nel complesso, la fazione NSC non vede ora alcuna base per avviare colloqui con il PVV su un governo di maggioranza o di minoranza”, ha detto in una lettera al ‘talent scout’ incaricato di condurre i colloqui.

Un Wilders furioso ha accusato Omtzigt di fare “piccoli giochi politici” e lo ha esortato ad avviare colloqui formali di coalizione.

“Se ha delle domande, Pieter, venga al tavolo. Allora cercherò di risponderle gentilmente”, ha detto Wilders su X, ex Twitter.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Analisi finanziaria: gli utili di HSBC salgono a un nuovo livello record

Grafico: Rizzo, Farrugia & Co. (agenti di cambio) LtdLa scorsa settimana la stagione degli utili a Malta è iniziata in modo molto positivo, con...