Connect with us

Malta

Secondo le autorità sanitarie, i danni di Paul Pace sono “una conseguenza del suo comportamento”

Published

on

Foto del Times of Malta di Paul Pace. Un’indagine ha concluso che egli si è appropriato di fondi pubblici richiedendo il pagamento di lavori presumibilmente non eseguiti, anche mentre si trovava all’estero.

Le autorità sanitarie hanno risposto alle richieste di un’indagine da parte del presidente del sindacato degli infermieri sulle modalità con cui le informazioni personali sono trapelate al Times of Malta, affermando che il danno di cui Paul Pace si lamentava era opera sua.

il quotidiano ha rivelato ad agosto come Pace dovesse affrontare una commissione disciplinare della Commissione per il Servizio Pubblico dopo che un’indagine aveva concluso che egli si era appropriato di fondi pubblici richiedendo il pagamento di lavori presumibilmente non eseguiti, anche mentre si trovava all’estero.

il giornale ha riferito che il capo del sindacato maltese delle ostetriche e degli infermieri ha chiesto un’indagine su come le informazioni personali relative all’azione disciplinare siano trapelate al Times of Malta.

Vuole anche che si indaghi su come le informazioni personali trovate nel suo fascicolo personale siano finite nelle mani dell’opinionista politico del Partito Laburista Manuel Cuschieri.

Il suo avvocato Chris Cilia ha presentato una protesta giudiziaria contro il segretario permanente del Ministero della Salute, l’amministratore delegato del Mount Carmel e responsabile del trattamento dei dati Stephanie Xuereb, nonché il responsabile del trattamento dei dati e l’amministratore delegato dell’ospedale Mater Dei, rispettivamente Joseph Debono e Celia Falzon.

Advertisement

L’avvocato ha sostenuto che le informazioni trapelate erano riservate e sono state trasmesse illegalmente a terzi non autorizzati da un dipendente pubblico che aveva accesso ai dati personali di Pace e alla documentazione in possesso del Ministero della Salute.

Secondo l’avvocato, tale fuga di notizie viola la legge sulla pubblica amministrazione e il regolamento disciplinare del servizio pubblico.

Le autorità hanno immediatamente presentato una contro-protesta in cui ribattono alle affermazioni di Pace definendole “totalmente infondate” e lo invitano a interrompere ogni ulteriore azione nei loro confronti.

Si sono dette piuttosto “perplesse” dalle affermazioni di Pace, dal momento che egli stesso aveva ammesso, durante un procedimento disciplinare, “di essersi arricchito ingiustificatamente per migliaia di euro a danno del governo maltese”, eppure ora chiede la liquidazione dei danni dopo che le sue azioni sono state scoperte dai media.

“Il danno di cui si lamenta è in realtà una conseguenza del suo stesso comportamento”, hanno controbattuto le parti.

Inoltre, il regolamento dell’UE citato da Pace prevedeva esenzioni e deroghe alla legge sulla protezione dei dati per scopi giornalistici, e quindi le affermazioni del ricorrente erano “totalmente infondate”.

Pace non poteva certo fare affidamento su tale legislazione per “nascondere le sue azioni illegali” che erano di interesse pubblico.

Advertisement

Anche in base al Protection of the Whistleblower Act, nessun informatore poteva essere sottoposto ad azioni civili o penali o a procedimenti disciplinari.

La controprotesta è stata firmata dall’avvocato di Stato Chris Soler, dall’avvocato di Stato Christian Ellul e dall’avvocato Alex Sciberras.

Continue Reading