sabato, Maggio 18, 2024
HomeMaltanon ho mai incontrato Muscat": Il revisore dei conti accusato di reati...

non ho mai incontrato Muscat”: Il revisore dei conti accusato di reati penali critica l’inchiesta

Chris Spiteri è tra coloro che devono affrontare la più lunga lista di accuse penali.

Un revisore contabile accusato di aver fatto parte di una società con Joseph Muscat ha respinto le accuse mosse contro di lui.

In un post su Facebook, il revisore dei conti di Steward Chris Spiteri ha affermato di non aver mai incontrato l’ex primo ministro “di persona”, né tantomeno di aver facilitato il commercio di influenze.

Spiteri ha affermato che nel corso dei suoi audit su Steward, “non ho mai saputo dell’esistenza di alcuna associazione criminale”.

“Inoltre, in tutto questo tempo, non sono mai venuto a conoscenza di corruzione o riciclaggio di denaro. Sono stato accusato di aver favorito il commercio di influenze per Joseph Muscat, Konrad Mizzi e Keith Schembri: la verità è che non ho mai incontrato di persona questi individui, né tantomeno ho favorito alcunché”, ha dichiarato Spiteri.

Spiteri è uno degli oltre 30 individui e società che dovranno affrontare le accuse relative allo scandalo ospedaliero, tra cui Muscat, il suo capo di gabinetto Keith Schembri e l’ex ministro della Sanità Konrad Mizzi.

Il revisore ha fatto eco alle critiche di Muscat e del governo nei confronti dell’indagine, affermando che “sono stati spesi molti soldi per un’inchiesta giudiziaria che non ha fatto altro che fabbricare bugie e una storia sensazionale per motivi di parte”.

Il revisore ha detto che rischia di perdere clienti, dipendenti e lavoro a causa di “ciò che è stato detto su di me”.

“Trent’anni di duro lavoro come revisore contabile e tutta la mia credibilità spazzata via in pochi giorni di notizie dai media. È vergognoso che la magistratura se la prenda con persone normali come me e cerchi di distruggere la loro vita”, ha detto Spiteri.

Spiteri ha detto di aver fornito la sua versione dei fatti durante l’inchiesta e di aver spiegato in dettaglio il lavoro che svolgeva come revisore dei conti.

“Il magistrato mi ha chiesto perché fossi in possesso di molte conoscenze su Vitals/Steward.

la risposta è che in qualità di revisore contabile sono pagato per fare domande e raccogliere informazioni che potrei utilizzare per produrre buoni conti”.

“Invece lei e i suoi esperti del tribunale irlandese hanno interpretato la cosa come se avesse secondi fini. Ora mi è stato notificato un ordine di congelamento dei miei beni e dei miei conti bancari, il che ha ostacolato notevolmente il mio lavoro di revisore contabile”, ha dichiarato Spiteri.

Spiteri ha accusato il magistrato e “i suoi esperti del tribunale irlandese” di aver interpretato erroneamente la sua conoscenza di Vitals/Steward come se avesse “secondi fini”.

“Sono anche una delle persone con la lista più lunga di accuse penali relative al caso. La mia reputazione è stata infangata e i miei diritti umani violati.

“Quando sarà il momento, chiederò un risarcimento in tribunale e dimostrerò la mia innocenza. Sono stato trattato in modo molto ingiusto”, ha dichiarato Spiteri.

Oltre alle accuse di riciclaggio di denaro, Spiteri è accusato di aver presentato false dichiarazioni e prestato falso giuramento, nonché di aver divulgato materiale riservato e di aver dichiarato in modo insufficiente i redditi degli investitori di Vitals, come Shaukat Ali.

Su di lui pende un ordine di congelamento dei beni fino a un massimo di 30 milioni di euro.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE