Le prime pagine di oggi – 16 settembre 2023

Queste sono le notizie principali dei giornali locali di questo sabato.

Il Times of Malta riporta che il Ministero degli Affari Interni ha sostituito il suo funzionario di punta secondo le fonti, Emanuel Psaila stava lottando per tenere il passo con il carico di lavoro pesante e tecnico del ministero.

Il giornale riferisce anche che un documento strategico decennale per Gozo, presentato ieri, indica che il progetto del tunnel di Gozo viene messo in secondo piano.

Il Malta Independent dà la notizia del cambiamento di rotta del tunnel di Gozo. Dà anche risalto al commissario per il cinema Johann Grech, che durante una conferenza stampa ha insistito sul fatto che non ha “nulla da nascondere”, ma nota che Grech si è rifiutato di rispondere alle domande che gli sono state poste.

L-Orizzont parla del lancio del documento strategico di Gozo e dà risalto anche a un caso giudiziario in corso relativo a un incidente in cui al leader del PN Bernard Grech è stato impedito di entrare nel club del suo partito a Ħamrun. L’incidente ha lasciato Grech “umiliato”, riporta il giornale.

Il giornale riporta anche un’affermazione del ministro del Turismo secondo cui Malta sta guadagnando 3 euro per ogni 1 euro speso in sconti alle produzioni cinematografiche e televisive. Clayton Bartolo ha tuttavia rifiutato di pubblicare lo studio su cui ha basato la sua affermazione.

La prima pagina di In-Nazzjon riguarda una mostra d’arte che si terrà presso la sede del PN in occasione dell’imminente Giorno dell’Indipendenza.

Il giornale scrive anche che un tribunale ha accettato la richiesta del PN di far ascoltare con urgenza una causa intentata dal partito contro l’emittente nazionale, la PBS.