giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaLe precipitazioni di maggio superiori alla media non hanno compensato le poche...

Le precipitazioni di maggio superiori alla media non hanno compensato le poche piogge di marzo

Le precipitazioni di maggio, superiori alla media, insieme ai 28,6 mm di aprile non sono riuscite a compensare completamente i miseri 3 mm di marzo, e la stagione non ha raggiunto la quota di precipitazioni per la primavera, secondo l’Ufficio meteorologico.

La primavera è stata costellata da tre giorni di tuoni e 14 di pioggia, mentre il tempo instabile causato dai sistemi di bassa pressione si è protratto fino a maggio.

Maggio ha rappresentato il mese più piovoso della primavera, quando sono stati registrati 17,8 mm di pioggia, quasi pari al valore di un tipico aprile.

Mentre marzo e aprile sono stati notevolmente più soleggiati rispetto alle rispettive norme climatiche, le 236,8 ore di sole di maggio hanno reso il mese primaverile molto più cupo del previsto.

Ciò può essere in parte spiegato dalla copertura nuvolosa media del mese.

Sebbene il tempo di maggio sia stato piuttosto fuori stagione, la temperatura dell’aria più alta della stagione – 27,3°C – è stata raggiunta durante questo mese.

D’altra parte, la temperatura minima più bassa è stata registrata a marzo, con 7,9°C. Se si considerano le temperature medie di ciascuno dei tre mesi meteorologici primaverili, si nota che marzo è stato più caldo della norma, mentre aprile è stato più fresco e maggio ha mantenuto una temperatura media dell’aria in linea con la norma.

Con l’avanzare della primavera, il mare ha iniziato a riscaldarsi: la temperatura media della superficie del mare è aumentata di 2,2°C tra marzo e maggio, raggiungendo i 18,4°C durante quest’ultimo.

La temperatura media della superficie del mare di maggio si è allineata alla norma climatica mensile, mentre marzo e aprile hanno superato le rispettive norme.

Nel corso della stagione, l’Ufficio meteorologico ha emesso 43 avvisi di vento, 20 dei quali a maggio.

Il mese di maggio è stato infatti molto più ventoso della norma, con una velocità media del vento di 10,1 nodi anziché gli 8,8 nodi previsti. La raffica più forte di maggio è stata registrata a 13 giorni dall’inizio del mese, con un vento di 43 nodi da sud-est.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

L’incertezza circonda il voto di adesione dei palestinesi alle Nazioni Unite

Veduta generale della riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sull'Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l'Occupazione (UNRWA) presso la sede...