giovedì, Maggio 30, 2024
HomeMaltaIncoraggiare i pensionati a continuare a lavorare, dicono i datori di lavoro,...

Incoraggiare i pensionati a continuare a lavorare, dicono i datori di lavoro, in vista del Budget 2024

Il governo viene esortato a far crescere la forza lavoro senza importare manodopera.

Secondo l’Associazione dei datori di lavoro, nelle proposte per il Budget 2024 pubblicate lunedì, il governo deve adottare misure per razionalizzare la forza lavoro, offrire incentivi fiscali per chi lavora oltre l’età pensionabile e affrontare la crisi demografica.

Il bilancio dovrebbe essere presentato dal ministro delle Finanze il mese prossimo.

L’associazione ha affermato che se l’afflusso di lavoratori stranieri a Malta è in parte dovuto alle tendenze demografiche, una buona parte è anche il risultato diretto dello sperpero e della cattiva allocazione delle risorse umane.

Ha quindi chiesto una razionalizzazione del settore pubblico dopo un audit delle competenze.

“Il settore pubblico necessita di un ripensamento per utilizzare le proprie risorse umane in modo da incanalare le persone dove c’è una crescente domanda di servizi – ad esempio nella sanità – e ridurre la manodopera dove ci sono sprechi. A Gozo, la risorsa lavoro si è esaurita a causa dell’occupazione improduttiva nel settore pubblico. Questo dovrebbe essere interrotto e i dipendenti dovrebbero essere incanalati verso un lavoro produttivo nel settore privato”, ha affermato.

Affrontare il problema dei giovani che vanno a lavorare all’estero

Inoltre, l’associazione ha affermato che Malta non può permettersi di avere una forza lavoro “a perdere”, con dipendenti maltesi che lasciano il Paese per essere sostituiti da manodopera straniera.

Occorre quindi intensificare gli sforzi per generare le competenze necessarie nella forza lavoro ed evitare misure che portino a una contrazione dell’offerta di ore di lavoro.

L’associazione ha sottolineato che l’aggiunta dei giorni festivi che cadono nei fine settimana ha comportato una riduzione media di 650.000 giorni lavorativi all’anno – l’equivalente di oltre 3.000 dipendenti a tempo pieno che, data la carenza di manodopera, devono essere importati.

Fornire incentivi per lavorare oltre l’età pensionabile

Il MEA vorrebbe anche che il governo incoraggiasse gli anziani a rimanere nella forza lavoro su base volontaria.

“Attualmente c’è uno spreco di manodopera, poiché migliaia di persone che raggiungono l’età pensionabile smettono di lavorare perché perdono la pensione o a causa dei disincentivi fiscali”, ha dichiarato.

Il documento raccomanda quindi che le persone che raggiungono l’età di 61 anni e hanno sufficienti contributi sociali abbiano diritto al 50% della loro pensione se continuano a lavorare fino all’età pensionabile di 65 anni.

Le persone che scelgono di lavorare oltre l’età pensionabile dovrebbero avere la pensione esente da imposte.

“Anche se a prima vista questo sembra essere un costo per il governo, in realtà la produzione aggiunta e il gettito fiscale generato compenseranno le detrazioni fiscali”, ha dichiarato l’associazione.

“Dato che Malta ha una forza lavoro che invecchia, queste misure sono necessarie e ridurranno la dipendenza dalla manodopera straniera. Tali misure forniranno anche opzioni ai dipendenti per gestire il loro pensionamento e ridurranno i rischi di povertà per questa fascia d’età”.

cOLA di 13 euro a settimana senza precedenti, avrà un forte impatto sulle imprese

Per quanto riguarda l’adeguamento al costo della vita (COLA), l’associazione ha affermato che il governo deve garantire che la COLA sia assegnata al netto delle detrazioni (fiscali).

“Se i datori di lavoro sono obbligati, attraverso questo meccanismo, a compensare i dipendenti per l’inflazione, allora tale compensazione deve essere interamente trasferita al dipendente”, ha affermato l’associazione, aggiungendo che le fasce fiscali dovrebbero essere adeguate di conseguenza.

File allegati

“L’aumento previsto di 13 euro a settimana (nel prossimo bilancio) è senza precedenti e avrà un forte impatto su alcune imprese”, ha avvertito. Ha quindi proposto che 3 euro della COLA per il 2024 possano essere coperti attraverso detrazioni fiscali. I lavoratori a basso reddito che non raggiungono la soglia imponibile possono ricevere un’elemosina in denaro che verrebbe incorporata nel salario di base nel 2025.

Tra le altre proposte per il bilancio, il MEA ha proposto:

– Una revisione approfondita della spesa pubblica per ridurre il debito nazionale.

– Un’attenzione particolare alla trasparenza e alla divulgazione delle voci di spesa del governo.

– Spostare le attività di costruzione verso il rafforzamento delle infrastrutture

– L’istituzione di una task force per esaminare le sfide demografiche di Malta

Leggete le proposte di bilancio del MEA per intero cliccando sul link pdf qui sopra.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Donald Trump condannato per tutti i 34 capi d’accusa nel processo per il denaro sporco

Donald Trump è stato condannato per tutti i capi d'accusa nel processo per l'uso di denaro sporco. Foto: AFPUna giuria di New York ha...