sabato, Maggio 18, 2024
HomeMaltaIl Presidente dice agli architetti: "Abbandonate gli interessi egocentrici, proteggete i terreni...

Il Presidente dice agli architetti: “Abbandonate gli interessi egocentrici, proteggete i terreni coltivabili”

La Presidente Myriam Spiteri Debono ai Premi di Architettura e Pianificazione Territoriale di Malta. Foto: DOI

Il Presidente Myriam Spiteri Debono ha invitato i professionisti del settore edilizio ad abbandonare gli interessi “egocentrici” e a proteggere i terreni coltivabili di Malta.

La Presidente è intervenuta alla quinta edizione dei Premi di Architettura e Pianificazione Territoriale di Malta, dove ha consegnato il Premio del Presidente a Richard England.

I commenti di Spiteri Debono giungono mentre i residenti di Żurrieq stanno intensificando la lotta per cambiare i piani locali che consentono lo sviluppo di 11.000 metri quadrati di terreno vergine.

Times of Malta ha riferito che il governo ha chiesto che un tratto di terreno coltivabile, ancora attivamente lavorato nell’area rurale di Tal-Bebbux , venga riorganizzato per consentire la costruzione di edifici residenziali.

La richiesta di controllo della pianificazione, presentata da Francis Spiteri della Tal-Karmnu Construction Company, mira a costruire una strada attraverso il terreno agricolo che lo aprirà a ulteriori costruzioni. La maggior parte di questo terreno è di proprietà del Governo.

Sebbene il Ministero del Territorio abbia risposto alle proteste contro la richiesta affermando che il terreno sarebbe stato solo sviluppato, non ha detto esplicitamente che avrebbe ritirato il suo consenso alla richiesta.

Poiché il terreno in questione è stato razionalizzato nella zona di sviluppo nel 2006 – e quindi rimosso da quella esterna – gli attivisti chiedono che il governo lo faccia, come ha fatto di recente per Marsascala, Qala e Bulebel.

Nel suo discorso, Spiteri Debono ha affermato che, mentre la ricca storia architettonica di Malta si è evoluta dalle grandiose influenze del design dell’epoca dei Cavalieri a edifici più semplici e slanciati, incentrati sulla praticità e sulla funzionalità, la professione è ancora, al momento, sottolineata da una filosofia incentrata sul bene comune.

“Bisogna tenere conto della sostenibilità di altri aspetti e la protezione dei terreni coltivabili è prioritaria”, ha detto.

le raccomandazioni dell’indagine Sofia devono essere prese in considerazione con la massima serietà”

Spiteri Debono ha anche esortato i professionisti a dare priorità al miglioramento della società nel loro lavoro.

“Di primaria importanza, al di là degli interessi egoistici, è la salute mentale e fisica della popolazione”, ha detto.

La perdita di vite e di arti dei lavoratori dell’industria è stata “un’esperienza amara”, ha proseguito, e l’industria deve sforzarsi di mantenere standard di sicurezza rigorosi.

Per questo la raccomandazione dell’inchiesta Jean Paul Sofia deve essere presa in considerazione con “la massima serietà”, ha detto.

Le autorità e le parti interessate dovrebbero sforzarsi di elaborare leggi e regolamenti per avere un sistema efficace di ispezioni e controlli, che garantisca gli standard e le misure di sicurezza più elevati.

“Queste norme dovrebbero essere finalizzate a rendere più facile la regolamentazione, il controllo e l’osservanza delle stesse”, ha detto Spiteri Debono.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE