venerdì, Giugno 14, 2024
HomeMaltaIl ministro della Giustizia sostiene la squadra d'accusa Vitals che affronta l'élite...

Il ministro della Giustizia sostiene la squadra d’accusa Vitals che affronta l’élite del diritto penale maltese

Il ministro della Giustizia ha dichiarato che ci sono stati “investimenti senza precedenti” nell’ufficio dell’AG. Foto: DOI/Alan Saliba

Il ministro della Giustizia Jonathan Attard ha appoggiato mercoledì la squadra dell’accusa di Vitals, lodando le sue prime due performance in tribunale la scorsa settimana.

“Il team legale della difesa ha presentato diverse richieste che sono state contestate dall’accusa”, ha detto Attard.

Molte di queste richieste sono state respinte dai magistrati che hanno presieduto le udienze di martedì e mercoledì, ha detto Attard.

Video: Ministero della Giustizia

La squadra dell’accusa è composta da neolaureati e l’uomo a capo dell’accusa ha poco più di 30 anni.

Si stanno confrontando con alcuni degli avvocati più esperti di Malta in quello che è già considerato un caso giudiziario storico nella storia maltese.

Ma Attard ha detto che il fatto che i procuratori siano giovani avvocati non significa che non siano capaci.

“Non è una questione di età, e respingo completamente l’argomentazione secondo cui una persona che ha appena iniziato la sua carriera non può fare un buon lavoro”, ha detto.

La scorsa settimana Malta ha assistito alle prime udienze di due processi penali per la concessione dell’ospedale Vitals.

La settimana scorsa, l’ex primo ministro Joseph Muscat, il suo ex capo di gabinetto Keith Schembri e l’ex ministro della Sanità Konrad Mizzi sono stati accusati di corruzione, traffico di influenze, riciclaggio di denaro e altri reati.

Il giorno successivo, l’ex vice primo ministro Chris Fearne e l’attuale governatore della banca centrale Edward Scicluna sono stati accusati di frode, appropriazione indebita e guadagno fraudolento.

L’accusa è stata criticata quando i procedimenti della giornata sono stati avviati dopo che uno degli accusati non era stato correttamente informato delle accuse.

Questi stessi pubblici ministeri stanno affrontando la creme degli avvocati penalisti di Malta, tra cui nomi noti come Franco Debono e Gianella De Marco.

Alcune fonti hanno suggerito che alcuni procuratori esperti all’interno dell’ufficio del procuratore generale sono riluttanti a farsi coinvolgere troppo direttamente nel caso, temendo che possano emergere conflitti di interesse e che il caso venga macchiato.

Maggiori risorse?

Mercoledì pomeriggio, ad Attard è stato anche chiesto se all’AG dovessero essere assegnate maggiori risorse.

Il ministro della Giustizia ha detto che ci sono stati “investimenti senza precedenti” nell’ufficio dell’AG.

Circa 70 procuratori penali lavorano ora presso l’ufficio dell’AG. Nel 2013, l’ufficio aveva 30 avvocati che si dividevano tra procedimenti penali e cause civili.

La settimana scorsa, il ministro della Giustizia ha criticato la richiesta dell’accusa di non permettere alle persone legate al caso Vitals di commentare il procedimento, definendola “sproporzionata”

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE