venerdì, Giugno 14, 2024
HomeMaltaIl Consiglio della Floriana ha firmato il MOU sui Granai senza votare,...

Il Consiglio della Floriana ha firmato il MOU sui Granai senza votare, dicono i consiglieri PN

Il consiglio comunale e diversi enti governativi hanno firmato il MOU questa settimana, ma il consigliere James Aaron Ellul (a lato) non ne ̬ soddisfatto. Foto: DOI РKian Bugeja, Facebook

Il Consiglio comunale di Floriana ha approvato un protocollo d’intesa per la protezione dei Granai senza votare, come ha dichiarato venerdì il suo leader di minoranza.

James Aaron Ellul ha detto che i consiglieri hanno appreso questa settimana che il memorandum d’intesa era stato firmato e approvato a loro insaputa.

Il protocollo d’intesa è stato elaborato da anni e riguarda gli accordi per garantire che i Granai, un’area aperta storica spesso utilizzata per ospitare eventi su larga scala, siano adeguatamente curati e preservati.

Ellul aveva presentato per la prima volta un piano per proteggere l’area otto anni fa e le discussioni all’interno del Consiglio si sono trascinate per anni.

Ha detto che il sindaco Vincent Borg ha presentato ai consiglieri una bozza di MOU durante una riunione del consiglio tre settimane fa. Ma i consiglieri del PN, guidati da Ellul, non erano soddisfatti di quel documento.

Una delle loro principali preoccupazioni è che copre solo l’uso dei Granai per “eventi pubblici”, che sono definiti in modo ristretto. Ciò significa che eventi come il corteo annuale di Carnevale, che attraversa l’area, non sono vincolati dalle salvaguardie in quanto non sono eventi che si svolgono specificamente sui Granai, anche se hanno comunque un impatto su di essi.

Ellul ha detto che ai consiglieri è stato chiesto di presentare un feedback dopo quell’incontro, e lo hanno fatto. Poi, questa settimana, hanno saputo che il MOU era stato firmato.

Ellul ha detto che il governo ha affrettato la firma in vista delle elezioni della prossima settimana.

“Questo è l’ennesimo esempio di come i consigli locali siano trattati come un timbro di gomma per il governo”, ha dichiarato.

In una dichiarazione rilasciata venerdì, il Partito Nazionalista ha aggiunto che la firma viola la legislazione sui consigli locali.

Minister Owen Bonnici during the signing. Photo: DOIIl Ministro Owen Bonnici durante la firma. Foto: DOI

“La firma non ha alcun valore perché i consiglieri del PN hanno chiesto emendamenti e chiarimenti che non sono stati ascoltati, a scapito della tutela dei Granai e della località”, ha dichiarato.

“Per il governo, i consigli comunali sono solo un timbro di gomma, aggirando ogni discussione su ciò che i residenti e i consiglieri vogliono”

Le domande sono state inviate al sindaco laburista di Floriana Vincent Borg.

Times of Malta ha cercato di accedere ai verbali delle riunioni del consiglio locale tenutesi di recente, ma il sito web del consiglio non fornisce alcun verbale delle riunioni tenutesi negli ultimi quattro anni e mezzo. L’ultimo verbale disponibile riguarda una riunione tenutasi nel dicembre 2019.

Firma annunciata giovedì

Il ministro dei Consigli locali e del Patrimonio nazionale Owen Bonnici ha annunciato giovedì la firma tra il Dipartimento per il restauro e la conservazione e il Consiglio locale, affermando che ora è stato messo in atto un meccanismo per garantire che il sito possa continuare a essere goduto dalle masse ma anche protetto.

La manutenzione dei granai dell’epoca dei Cavalieri è stata un pomo della discordia per anni.

Non solo il sito storico veniva danneggiato durante gli eventi di massa che vi si tenevano, ma per anni è sembrato che nessun ente governativo fosse disposto ad assumersi la responsabilità della sua manutenzione.

La piazza è composta da più silos a forma di campana che storicamente venivano utilizzati per immagazzinare il grano. Si tratta di fosse scavate nel terreno e coperte da lastre di pietra circolari.

il-Fosos, o I Granai, è ufficialmente chiamato Pjazza San Publiju. È uno dei più grandi spazi aperti urbani di Malta ed è quindi utilizzato per gli incontri di massa.

La piazza ospita regolarmente eventi di massa come concerti, riunioni politiche di massa e l’annuale Isle of MTV, e i residenti lamentano da tempo che la mancanza di protezione sta erodendo il sito del patrimonio nazionale.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE