giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaAttualitàRobert Abela incontra Giorgia Meloni a Roma

Robert Abela incontra Giorgia Meloni a Roma

I rapporti bilaterali tra Malta e l’Italia, il settore dell’energia e il potenziale del Mediterraneo, la sfida dell’immigrazione e le discussioni a livello dell’Unione Europea sono stati i principali temi discussi durante gli incontri tra il Primo Ministro Robert Abela e il Primo Ministro italiano Giorgia Meloni a Roma.

In commenti successivi agli incontri a Roma, il Primo Ministro Abela ha sottolineato che una buona cooperazione tra i due paesi in molte aree può continuare a rafforzarsi.

Come è accaduto in passato, la nostra cooperazione può portare a opportunità che entrambi i paesi possono godereRobert Abela

In primo piano, il Primo Ministro ha menzionato l’energia, le frontiere e l’immigrazione, e ha affermato che i progressi, risultato degli incontri odierni, proseguiranno con incontri tecnici al fine di concludere accordi che coprano queste aree.

Il Primo Ministro ha affermato che i due paesi condividono interessi comuni nella regione, in particolare nel settore dell’energia, e quindi la cooperazione può portare a risultati più solidi. Ha menzionato la questione della guerra in Ucraina, in cui l’energia è diventata un punto di discussione cruciale, e ha spiegato come ciò sia in linea con la visione di Malta, che crede nell’importanza della cooperazione tra l’Unione Europea e l’Africa del Nord. Ha menzionato il sistema di interconnessione con l’Africa del Nord e i benefici dell’energia solare. “Siamo d’accordo con altri otto paesi che il Mediterraneo ha il potenziale per diventare il centro degli investimenti nelle energie rinnovabili”, ha affermato il Primo Ministro, facendo riferimento all’accordo raggiunto nel recente summit MED9 tenutosi a Malta poche settimane fa.

Il Primo Ministro ha anche menzionato il secondo interconnettore tra Malta e l’Italia e l’implementazione di questo importante progetto con finanziamenti europei.

Un altro tema affrontato dal Primo Ministro Robert Abela è stato l’immigrazione. “I trafficanti di esseri umani approfittano della disperazione di molte persone nella regione e, come membri dell’Unione Europea al confine, siamo anche vittime di questa violenza”, ha detto il Primo Ministro, sottolineando che questa è una sfida per tutta l’Europa e non solo per paesi come Malta e l’Italia. Ha discusso come una delle soluzioni rimanga la cooperazione con i paesi di transito, in cui la relazione deve essere di mutuo vantaggio per tutte le parti coinvolte. Ha menzionato un’iniziativa presa con la Tunisia, guidata dal Presidente della Commissione Europea, con il coinvolgimento di Italia e Olanda. “Abbiamo bisogno dello stesso tipo di rapporto con paesi come la Libia, in cui ci sono molte opportunità”, ha detto il Primo Ministro.

La difesa è stata menzionata con riferimento alla cooperazione nella formazione e nell’esercitazione militare.

Il Primo Ministro ha anche accennato alle discussioni a livello europeo sull’Economic Governance Review, il Quadro Finanziario Pluriennale e il dibattito sul futuro dell’Unione Europea.

“Per continuare i nostri sforzi per rafforzare la cooperazione tra i paesi membri dell’Unione Europea nel Mediterraneo, parteciperò al summit MED9 a settembre e guardo avanti a incontrare il Primo Ministro Meloni a Malta”, ha concluso il Primo Ministro Abela.

A Roma, il Primo Ministro è stato accompagnato dal Ministro degli Affari Esteri e Europei e del Commercio Ian Borg, dal Ministro dell’Interno, della Sicurezza, delle Riforme e dell’Uguaglianza Byron Camilleri, dall’Ambasciatore di Malta in Italia Carmel Vassallo e dal Capo dell’Ufficio del Primo Ministro Glenn Micallef.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE