domenica, Aprile 14, 2024
HomeMaltaAttualitàL'ascensore della Valletta, costato 5 milioni di euro, è ripetutamente fuori servizio

L’ascensore della Valletta, costato 5 milioni di euro, è ripetutamente fuori servizio

“Un ascensore installato a La Valletta cinque anni fa nell’ambito di un progetto da 5 milioni di euro si è ripetutamente guastato”, ha denunciato il sindaco.

L’ascensore che collega Ġnien Laparelli a City Gate è fuori servizio da almeno un anno, ma dal 2019 è afflitto da problemi di manutenzione.

È stato installato nell’ambito del restauro multimilionario del fosso della Valletta, che l’ex primo ministro Joseph Muscat ha considerato come “un esempio positivo di verde urbano”.

Il capo della divisione governativa per la pulizia e la manutenzione ha detto che sarebbe tornato in servizio entro oggi.

Tuttavia, chi ha voluto godersi i giardini ha dovuto salire circa 80 gradini perché l’ascensore è solitamente fuori servizio.

Tina Gatt Frendo, incinta di sette mesi, è una delle tante dipendenti della Valletta che parcheggia la sua auto nel parcheggio esterno al giardino.

“È vergognoso dire che questo ascensore funziona raramente. L’avrò usato cinque volte nei due anni in cui ho lavorato qui”, ha dichiarato a Times of Malta.

La signora ha dichiarato che, sebbene la sua situazione sia temporanea, ritiene che ciò sia ingiusto per le persone disabili o anziane.


“Non si tratta di un caso isolato, ma di una questione quotidiana”, ha aggiunto. “Sono furiosa per il fatto che siano stati spesi così tanti soldi per qualcosa che raramente funziona. Ci sono persone che non riescono nemmeno a salire quelle scale”.

Il sindaco di La Valletta Alfred Zammit ha dichiarato che il Comune ha ricevuto numerose segnalazioni di malfunzionamenti dell’ascensore nel corso degli anni. “Sono furioso per il fatto che siano stati spesi così tanti soldi per qualcosa che raramente funziona”.

Mentre il progetto è stato promosso dalla Grand Harbour Regeneration Corporation, la manutenzione dei giardini Laparelli, compresa quella delle scale e dell’ascensore, è di competenza della divisione di pulizia e manutenzione del governo.

Il suo direttore generale, Ramon Deguara, ha detto che l’ascensore è stato “fatto su misura” e ha richiesto parti del costo di circa 2.500 euro che devono essere ordinate dall’estero.

“Il problema principale è che le rotelle e i sensori delle porte sono danneggiati e le porte non si aprono”, ha detto.

“L’ultima cosa che vogliamo è che qualcuno rimanga bloccato nell’ascensore e che le porte non si aprano. È un problema enorme per le operazioni di sicurezza”.

Ha riconosciuto che l’ascensore è stato fuori servizio nell’ultimo anno, ma ha detto che sperava di poterlo rimettere in funzione questa settimana.

“Nel frattempo, i nostri ingegneri sono riusciti a modificare queste parti, quindi, invece di dover aspettare altri due mesi perché l’ascensore torni a funzionare, speriamo che entro martedì l’ascensore sia di nuovo operativo”.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE