giovedì, Aprile 18, 2024
HomeMaltaAttualitàIn corso di approvazione un hotel di 31 piani al Tigne's Fort...

In corso di approvazione un hotel di 31 piani al Tigne’s Fort Cambridge

L’Autorità di Pianificazione sostiene il progetto di costruire un hotel di 31 piani sul sito della caserma di Fort Cambridge a Sliema.

La direzione per la pianificazione dell’Autorità di Pianificazione ha raccomandato l’approvazione della proposta, nonostante la richiesta pendente di schedatura dell’edificio da parte del consiglio locale.

La domanda PA/02906/16 propone di mantenere le facciate esistenti della caserma, demolendo le strutture interne e scavando quattro livelli interrati per costruire l’hotel a torre di 31 piani di classe 3B.

Proposto su un’area totale di 2.498 metri quadrati tra Triq Tigne e Triq il-Ponta ta Dragut, l’hotel comprenderà 345 camere per gli ospiti con un ingresso principale su Locker Street a Sliema.

A proporlo è Paul Attard della società di sviluppo Gap Ltd., che ha ottenuto un contratto di locazione per il sito nel 2007. Da allora la società ha sviluppato una serie di condomini nella zona e ora punta a sviluppare la storica caserma.

L’edificio, risalente alla fine del XIX secolo, è stato utilizzato come mensa e alloggio per gli ufficiali durante l’occupazione britannica di Malta. Negli anni ’80 è stato trasformato in un hotel Holiday Inn. L’hotel è stato demolito nel 2008.

Inizialmente, Gap Ltd. aveva proposto di costruire nel sito un progetto più ampio, ma in seguito ridimensionato fino all’attuale edificio di 31 piani.

La richiesta di costruire una torre nella caserma ha ricevuto centinaia di obiezioni e l’impatto visivo delle torri proposte è stato citato come una delle principali preoccupazioni per lo sviluppo.

Pur riconoscendo l’esistenza di grattacieli nella zona, gli oppositori hanno sostenuto che un’ulteriore intensificazione dell’area comporterebbe uno skyline spezzato e un impatto visivo irreversibile sul paesaggio e sul suo contesto storico.

Gli oppositori hanno sollevato anche preoccupazioni di carattere patrimoniale, dato che la mensa degli ufficiali è di importanza storica ed è stata descritta come un “edificio di riferimento” nel brief di sviluppo del 2006 per Fort Cambridge, redatto dall’Autorità di Pianificazione.

A digital render of the proposed tower integrated into the Fort Cambridge barracks. Photo via Planning Authority
Un rendering digitale della torre proposta integrata nella caserma di Fort Cambridge. Foto tramite l’Autorità di pianificazione

La valutazione dell’impatto ambientale del progetto ha inoltre rilevato che l’edificio meritava la protezione di Grado 2, come era stato concesso a edifici simili, aggiungendo che non aveva raccomandato la protezione di Grado 1 solo a causa delle modifiche irreversibili apportate all’edificio quando era stato precedentemente convertito in un hotel.

La classificazione di Grado 2 consente normalmente modifiche interne all’edificio esistente, ma preclude alterazioni più sostanziali.

Molti obiettori hanno proposto di preservare il disordine dell’ufficiale con il restauro, affermando che solo un “sensibile riutilizzo adattivo” dovrebbe essere consentito sul sito, ha detto il funzionario del caso.

L’Autorità per le Risorse Ambientali ha anche commentato il sostanziale impatto visivo che l’edificio proposto potrebbe creare, osservando che, sebbene i piani rivisti abbiano diminuito le dimensioni complessive, l’impatto residuo complessivo rimane lo stesso, essendo fortemente negativo, sia per i punti di vista a lunga che a breve distanza.

Nella sua valutazione originaria, la Soprintendenza ai Beni Culturali aveva espresso preoccupazione per l’ampia demolizione e l’impatto sullo skyline di La Valletta, sostenendo la necessità di assegnare un adeguato livello di protezione all’edificio a seguito di un sopralluogo.

L’intero involucro dell’edificio è sopravvissuto in larga misura, conservando una chiara leggibilità degli stili architettonici e degli spazi architettonici significativi, tra cui il cortile centrale e le facciate fronteggiate da logge ad arco sulle facciate esterne e interne.

Il funzionario del caso ha raccomandato l’approvazione della domanda subordinandola a una serie di condizioni. L’esame del caso da parte del Consiglio di Pianificazione è previsto per il 13 luglio.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Donna porta il cadavere dello zio in banca per ottenere un prestito in Brasile

La donna ha cercato di far credere che lo zio stesse firmando i documenti. Screengrab da filmati: X, ex TwitterLa polizia brasiliana ha arrestato...