sabato, Maggio 18, 2024
HomeLo sai cheEventiGiovani maltesi e greci presentano le risoluzioni sull'AI

Giovani maltesi e greci presentano le risoluzioni sull’AI

Partecipanti alla conferenza finale.

Il progetto Wired Youth: Science Forum si è concluso con successo con la conferenza finale tenutasi il 13 aprile 2024 presso il Valletta Design Cluster.

Guidato dalla Camera degli scienziati di Malta, il progetto è stato uno sforzo collaborativo finanziato da Erasmus che ha riunito 20 giovani di età compresa tra i 15 e i 18 anni provenienti da Malta e dalla Grecia per esplorare e affrontare le sfide e le opportunità presentate dall’intelligenza artificiale (AI).

La conferenza finale ha riunito un pubblico eterogeneo, tra cui rappresentanti dell’Agenzia per i Programmi dell’Unione Europea, del Ministero dell’Istruzione, dei partner del progetto (Aġenzija Żgħażagħ, Esplora e Science View) e dei giovani maltesi e greci che sono stati la forza trainante del progetto.

Attraverso diverse attività nel corso del progetto, tra cui quattro workshop e un campo di addestramento intensivo, i partecipanti hanno esplorato l’impatto dell’IA sulla società. Questo ha favorito un forte senso di appartenenza, che è diventato evidente a febbraio quando i giovani hanno presentato al presidente del Parlamento Anglu Farrugia le loro risoluzioni sulle implicazioni etiche, educative e lavorative dell’IA.

La conferenza finale ha rappresentato il culmine dei loro sforzi, mostrando i risultati del progetto con particolare attenzione alle risoluzioni elaborate dai giovani. Queste risoluzioni hanno affrontato aspetti cruciali dell’impatto dell’IA, tra cui considerazioni etiche come la garanzia di pratiche di raccolta dei dati diversificate, la promozione di uno sviluppo inclusivo dell’IA e l’istituzione di un organismo di regolamentazione per controllare la qualità dei dati.

Inoltre, hanno approfondito il futuro dei posti di lavoro, proponendo misure come l’educazione all’IA per i giovani, lo sviluppo di una politica del lavoro globale per affrontare la delocalizzazione dei posti di lavoro e la possibilità di rendere l’IA più accessibile alle piccole imprese. Inoltre, sono stati evidenziati i temi dell’istruzione e dell’IA, con la proposta di linee guida per l’uso responsabile degli strumenti di IA, la formazione degli insegnanti per l’integrazione dell’IA e la promozione di approcci di apprendimento equilibrati che sfruttino l’IA dando priorità alle competenze umane.

Ai giovani sono stati somministrati dei questionari prima e dopo ogni attività. I risultati hanno mostrato che la loro fiducia nel discutere questioni complesse come l’IA è cresciuta e hanno anche sviluppato una comprensione più profonda delle sfaccettature dell’IA. Il progetto ha rafforzato i giovani attraverso la partecipazione attiva nel proporre soluzioni e la volontà di plasmare un futuro influenzato dall’IA. I partner del progetto hanno espresso il loro profondo apprezzamento per i contributi dei giovani e per le preziose intuizioni raccolte nel corso del progetto.

Sulla base del successo del progetto, il team sta ora elaborando un documento politico che incorpora le risoluzioni sviluppate dai giovani partecipanti. Questo documento mira a informare le decisioni politiche relative all’IA e al suo impatto sulla società.

Inoltre, è in fase di sviluppo un kit di strumenti “Linee guida per le migliori pratiche” per fornire ad altri le conoscenze e gli strumenti per gestire con successo i Parlamenti scientifici studenteschi, replicando la preziosa piattaforma creata dal progetto Wired Youth: Science Forum.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE