venerdì, Giugno 14, 2024
HomeBusinessMalta potrebbe dover affrontare una nuova valutazione antiriciclaggio tra tre anni

Malta potrebbe dover affrontare una nuova valutazione antiriciclaggio tra tre anni

Il prossimo ciclo di valutazione dovrebbe porre maggiore enfasi sui principali rischi che le giurisdizioni devono affrontare. Foto: Shutterstock

La prossima valutazione di Malta sulla sua preparazione a combattere il crimine finanziario è prevista tra il 2027 e il 2028, ha confermato il direttore dell’AIFU Alfred Zammit. Ciò fa seguito alla decisione dell’organo di vigilanza globale antiriciclaggio di introdurre cicli più brevi per la valutazione delle giurisdizioni ed è in linea con il calendario di valutazioni previsto da MONEYVAL. Malta è stata valutata per l’ultima volta da MONEYVAL nel novembre 2018.

Questo sarà il primo test importante per verificare la preparazione tecnica e l’efficacia di Malta nella lotta al riciclaggio di denaro dopo essere uscita con successo dalla procedura di monitoraggio rafforzato del Gruppo di azione finanziaria internazionale (GAFI), comunemente nota come grey-listing, nel 2022.

Malta è stata rimossa da questa procedura dopo un anno, avendo agito rapidamente per risolvere le carenze associate all’evasione fiscale e all’identificazione dei titolari effettivi delle società che operano dall’isola.

Secondo Zammit, come giurisdizione dobbiamo considerare la prossima valutazione come un’opportunità di crescita: “È stato fatto molto lavoro per migliorare la compliance sia nel settore pubblico che in quello privato e la strada da seguire è quella di continuare su questa strada. È importante evitare l’autocompiacimento e continuare a lavorare per migliorare la conformità alla normativa antiriciclaggio e al finanziamento del terrorismo, concentrandosi sulle misure di CDD basate su un approccio basato sul rischio, sulla segnalazione di sospetti e su una vigilanza e un’applicazione efficaci”, ha spiegato.

Il prossimo ciclo di valutazione dovrebbe porre maggiore enfasi sui principali rischi che le giurisdizioni devono affrontare.

Alla richiesta di individuare la difficoltà maggiore che i Paesi dovranno affrontare per prepararsi alle prossime valutazioni, Zammit fa notare che, a differenza del ciclo precedente, il settore finanziario e quello non finanziario saranno valutati separatamente per quanto riguarda la preparazione e l’efficacia della vigilanza.

“Mentre il settore finanziario ha alzato notevolmente il tiro nella lotta contro il crimine finanziario, c’è spazio per miglioramenti nel settore non finanziario”.

Zammit spiega che l’AIFU si sta concentrando su linee guida specifiche per il settore e sulla sensibilizzazione, ed è anche aperta a discutere con i soggetti interessati in caso di difficoltà. Inoltre, quando sono necessari aggiornamenti delle procedure, questi vengono effettuati in consultazione con gli interessati. Infatti, nell’ultimo trimestre del 2023, l’AIFU ha pubblicato un documento di consultazione a questo scopo.

“Come risultato della valutazione nazionale dei rischi, sia le autorità nazionali competenti che i soggetti interessati si trovano in una posizione migliore per sapere quali aree di rischio devono essere affrontate e per indirizzare le azioni di conseguenza. A ciò si aggiungono gli investimenti in strumenti di conformità e misure di mitigazione da parte dei soggetti interessati. Questi sforzi devono essere continui e la collaborazione tra tutte le parti interessate, che è una pietra miliare nel campo dell’AML/CFT, deve continuare a crescere”, ha osservato il direttore dell’AIFU.

L’ANR ha rilevato che i rischi di riciclaggio di denaro a Malta sono diminuiti rispetto al 2018, riflettendo l’efficacia delle misure di mitigazione attuate dalle autorità e dal settore privato. Tuttavia, ha anche sottolineato che l’abuso di denaro contante e di attività basate sul contante, l’uso di società registrate a Malta che non hanno sufficienti legami con Malta, strutture societarie complesse e l’acquisizione di beni mobili e immobili di alto valore presentano un livello di rischio più elevato.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE