Connect with us

Business

I titoli azionari affondano mentre i repubblicani più intransigenti minacciano l’accordo sul debito USA

Published

on

I titoli asiatici ed europei sono scesi sui timori che i repubblicani più intransigenti possano votare contro una legge cruciale per aumentare il limite di indebitamento degli Stati Uniti, rischiando un default catastrofico che potrebbe colpire un’economia globale già fragile.

Ulteriori segnali della vacillante ripresa cinese dopo la pandemia hanno accentuato l’umore negativo, così come i timori che la Federal Reserve statunitense possa aumentare nuovamente i tassi di interesse il mese prossimo, dato che l’inflazione rimane elevata.

Le aspettative di un aumento dei costi di finanziamento hanno fatto salire il dollaro, visto anche come investimento rifugio in tempi di turbolenza economica.

I prezzi del petrolio sono scesi per il secondo giorno consecutivo a causa dell’indebolimento della domanda dei principali consumatori di energia, Cina e Stati Uniti.

“Con alcuni integralisti del partito repubblicano che si sono espressi contro l’accordo (in una votazione prevista per mercoledì), il suo passaggio al Congresso potrebbe essere accidentato”, ha avvertito Russ Mould, direttore investimenti di AJ Bell.

“Anche i deboli dati cinesi hanno contribuito a creare uno stato d’animo di mercato poco mosso, con i titoli asiatici un po’ malaticci”.

Advertisement

I membri di entrambi gli schieramenti politici hanno sollevato preoccupazioni sull’accordo, con i repubblicani che sostengono che non ci sono abbastanza tagli alla spesa e l’ala sinistra del Partito Democratico che non è soddisfatta del fatto che Biden abbia accettato qualsiasi limite.

L’umore positivo con cui è iniziata la settimana, dopo che il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il Presidente della Camera Kevin McCarthy hanno finalizzato un accordo sul debito, sta cedendo il passo al timore che il Freedom Caucus di estrema destra possa silurare l’accordo.

I membri di entrambi gli schieramenti politici hanno espresso preoccupazioni sull’accordo, con i repubblicani che sostengono che non ci sono abbastanza tagli alla spesa e l’ala sinistra del Partito Democratico che non è soddisfatta del fatto che Biden abbia accettato qualsiasi limite.

Il Tesoro ha avvertito che se il tetto massimo di indebitamento non sarà alzato entro il 5 giugno, il governo non avrà più liquidità per servire i suoi obblighi di debito.

Mentre McCarthy ha descritto l’accordo come “trasformativo” e si è detto fiducioso che il disegno di legge passerà, il principale membro del Freedom Caucus Chip Roy lo ha definito un “panino di merda”.

In seguito ha avvertito McCarthy che avrebbe dovuto affrontare una “resa dei conti”. Questo è avvenuto mentre un altro rappresentante repubblicano, Dan Bishop, ha invitato i membri del partito a votare McCarthy come speaker.

Il sentimento è stato ulteriormente scosso dopo che i dati hanno mostrato che l’attività manifatturiera della Cina si è ulteriormente contratta il mese scorso, mentre i leader hanno lottato per far ripartire la seconda economia mondiale.

Advertisement

La crescita del Paese si è arrestata quest’anno, nonostante le aspettative di un’impennata dopo l’abolizione delle rigide regole COVID alla fine dello scorso anno.