giovedì, Marzo 23, 2023
HomeWorldIniziano le votazioni per il nuovo leader della Scozia per rilanciare la...

Iniziano le votazioni per il nuovo leader della Scozia per rilanciare la spinta indipendentista

I candidati alla carica di leader del Partito Nazionale Scozzese (SNP) e di Primo Ministro della Scozia, il deputato del SNP Ash Regan (R), il ministro delle Finanze della Scozia e deputato del SNP Kate Forbes (C) e il ministro della Salute della Scozia e deputato del SNP Humza Yousaf (L). Foto: AFP

Le votazioni per eleggere un nuovo leader scozzese dopo le dimissioni a sorpresa di Nicola Sturgeon si sono aperte lunedì, con tutti e tre i candidati che si sono impegnati a rinvigorire la sua stentata spinta verso l’indipendenza.

La spinta indipendentista della Sturgeon ha avuto problemi dopo che il governo britannico ha bloccato i suoi piani per indire un nuovo referendum sulla questione.

Il voto è la prima battaglia per la leadership del Partito Nazionale Scozzese dal 2004.

La Sturgeon, che è stata sia leader dell’SNP che primo ministro scozzese, è stata anche coinvolta in una polemica per la sua gestione della questione dei diritti dei transgender.

Tra i candidati alla leadership ci sono due donne, una cristiana devota che si oppone al matrimonio omosessuale e un uomo musulmano.

L’astro nascente e attuale ministro delle Finanze Kate Forbes, 32 anni, dopo aver dichiarato che avrebbe votato contro il matrimonio omosessuale se fosse stata membro del Parlamento scozzese quando la riforma è stata approvata nel 2014.

La Forbes è membro della Free Church of Scotland, la seconda denominazione più grande della Scozia, che si oppone al matrimonio omosessuale e all’aborto.

Il ministro della Salute Humza Yousaf, 37 anni, ha ottenuto il sostegno degli alleati della Sturgeon. È il primo membro del governo scozzese non bianco e musulmano.

Il terzo candidato Ash Regan, ex ministro di 38 anni, si è impegnato a riportare l’unità nel partito.

cuori coraggiosi

Nel dibattito di giovedì, Yousaf ha messo in dubbio che le convinzioni personali di Forbes mettano a rischio i diritti degli altri.

I cittadini vogliono un primo ministro che “non creda di essere moralmente inferiore” e che “protegga” e “promuova” i loro diritti, ha detto.

“Sono l’unico candidato che ha detto inequivocabilmente che proteggerà tutti”, ha aggiunto.

La Forbes ha difeso le sue opinioni come una questione di coscienza personale, ma le hanno fatto perdere la sintonia con la base di centro-sinistra dell’SNP.

Ciononostante, un sondaggio Ipsos condotto la scorsa settimana su tutti gli elettori la dava in vantaggio al 32%, con Yousaf al 24% e Regan all’8%.

Ma Yousaf è ampiamente considerato il candidato preferito dagli elettori dell’SNP.

Nel dibattito della scorsa settimana, Forbes si è chiesto se avesse il coraggio di affrontare il governo britannico per il suo rifiuto di concedere l’autorizzazione a un altro referendum sull’indipendenza.

Si è vantata di essere l’unica candidata ad aver affrontato un testa a testa con il primo ministro britannico Rishi Sunak “e ad aver vinto”.

Nel frattempo, Regan ha affermato di essere l’unica ad avere un piano credibile per costruire il sostegno all’indipendenza e ha definito l’approccio dei suoi rivali “velleitario”.

“Questo è il momento dei cuori coraggiosi, non dei cuori deboli”, ha dichiarato.

Contrordine

La Sturgeon è leader del partito e primo ministro della Scozia dal 2014.

Ma ha dovuto affrontare un forte contraccolpo dopo aver fatto approvare la legge che consente a chiunque abbia più di 16 anni di cambiare il proprio sesso senza una diagnosi medica.

La legge avrebbe permesso a uno stupratore Рche si ̬ trasformato da uomo a donna dopo essere stato condannato Рdi scontare la pena in una struttura per sole donne.

Dopo il clamore suscitato dal caso dello stupratore, il governo britannico ha usato un veto senza precedenti per bloccare la legge proposta dal SNP.

Per quanto riguarda l’indipendenza, dopo aver perso un voto nel 2014, l’SNP si è battuto per un secondo referendum.

Ha sostenuto che il referendum britannico sulla Brexit del 2016, che ha portato all’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, dovrebbe consentire una nuova consultazione dell’opinione scozzese.

Ma il governo britannico ha respinto questa argomentazione e la Corte Suprema della Gran Bretagna, a novembre, si è schierata con Londra, lasciando l’SNP senza una strada ovvia per ottenere l’indipendenza alle urne.

Il voto per la leadership si è aperto lunedì a mezzogiorno e il nuovo leader sarà annunciato il 27 marzo.

RELATED ARTICLES

ULTIME NOTIZIE

Inwettqu Flimkien: Più inventimenti per un trasporto più pulito, intelligente e sostenibile

Transport Malta ha lanciato altre otto sovvenzioni per incoraggiare un trasporto più pulito e sostenibile, nonché modalità di trasporto alternative. Oltre agli altri programmi...