Connect with us

Malta

I sacchi neri trasparenti per l’immondizia devono essere utilizzati a partire da oggi – ma non tutti si sono adeguati

Published

on

Sacchi neri trasparenti e opachi si affacciano oggi sulle strade di Malta in seguito all’entrata in vigore delle nuove norme sui rifiuti misti. Foto: Chris Sant Fournier

Martedì mattina i marciapiedi di Malta erano tappezzati da un mix di sacchi neri trasparenti e opachi, primo giorno di applicazione delle nuove norme sullo smaltimento dei rifiuti misti.

I rifiuti misti devono ora essere smaltiti in sacchi neri trasparenti per facilitare il controllo del contenuto dei sacchi da parte degli agenti senza aprirli.

Transparent bags make it easier for enforcement.I sacchi trasparenti facilitano l’applicazione delle norme.

Per il momento vengono raccolti tutti i sacchi neri e non vengono emesse multe per l’utilizzo di un sacco sbagliato. L’Autorità per l’Ambiente e le Risorse ha dichiarato che sta concedendo un “periodo di transizione” per aiutare i cittadini ad abituarsi all’uso obbligatorio dei sacchi neri trasparenti.

Alla domanda su quando finirà questo periodo di grazia, un portavoce ha risposto: per il momento non è stata fissata una data di scadenza.

La mossa fa seguito alle norme entrate in vigore per garantire che le famiglie e le imprese separino i rifiuti in tre sacchetti di colore diverso: bianco per i rifiuti organici, grigio o verde per i rifiuti riciclabili e nero per gli altri rifiuti misti.

Advertisement

Both transparent and opaque bags will be collected during the grace period.Durante il periodo di grazia verranno raccolti sia i sacchetti trasparenti che quelli opachi.

Le imprese sorprese a smaltire i rifiuti in modo inadeguato sono multate di 75 euro, mentre le famiglie di 25 euro. Le multe raddoppiano rispettivamente a 150 e 50 euro se l’individuo viene sorpreso a smaltire ripetutamente i rifiuti in modo inadeguato.

Ma i sacchi neri opachi rendevano difficile capire cosa contenessero ai fini dell’applicazione della legge. Secondo la legge entrata in vigore il 1° luglio, i rifiuti misti – che vengono raccolti il martedì e il sabato – dovranno essere collocati all’aperto pronti per la raccolta in sacchi neri trasparenti.

I sacchi neri sono destinati agli articoli non organici, riciclabili, riutilizzabili, pericolosi o medicinali.

I cittadini potranno comunque acquistare i normali sacchi neri, ma non potranno essere utilizzati per smaltire i rifiuti misti. L’autorità ha dichiarato che dall’introduzione delle nuove norme nel 2023, tra cui un calendario di raccolta dei rifiuti coordinato dai consigli regionali e dall’ERA, si è registrato un calo del 23% dei rifiuti misti e un aumento del 35% dei rifiuti organici.

Continue Reading