Connect with us

Business

La fiducia dei costruttori statunitensi scende inaspettatamente a giugno

Published

on

Struttura in legno di una casa in costruzione negli Stati Uniti. Foto: Shutterstock.com

La fiducia dei costruttori di case negli Stati Uniti si è inaspettatamente deteriorata a giugno, toccando il livello più basso di quest’anno, poiché gli alti costi dei mutui hanno minato l’interesse dei potenziali acquirenti e pesato sulle prospettive di aumento della domanda.

Il National Association of Home Builders (NAHB)/Wells Fargo Housing Market Index (HMI), che analizza le vendite attuali, il traffico di acquirenti e le prospettive di vendita di case di nuova costruzione nei prossimi sei mesi, ha mostrato che il sentimento dei costruttori per le case unifamiliari di nuova costruzione è diminuito a giugno.

Il rapporto, pubblicato mercoledì, ha mostrato che l’indice è sceso a 43, due punti in meno rispetto al mese precedente e la lettura più bassa dal dicembre 2023.

Il dato di giugno è ben al di sotto della soglia chiave di 50 che separa l’espansione dalla contrazione. “I tassi ipotecari persistentemente alti tengono molti potenziali acquirenti in disparte”, ha dichiarato il presidente della NAHB Carl Harris.

Nel frattempo, nel Regno Unito, l’inflazione è scesa al di sotto dell’obiettivo della Banca d’Inghilterra del 2% a maggio per la prima volta in quasi tre anni, secondo i dati pubblicati mercoledì dall’Office for National Statistics.

Advertisement

L’inflazione dei prezzi al consumo è scesa al 2% a maggio, come previsto dagli economisti, rispetto al 2,3% di aprile. L’inflazione ha raggiunto l’obiettivo della BoE per la prima volta dal luglio 2021.

Su base mensile, i prezzi sono aumentati dello 0,3% a maggio, lo stesso tasso registrato ad aprile rispetto alle aspettative dello 0,4%. L’inflazione core, che esclude i prezzi di cibo, energia, alcol e tabacco, è scesa al 3,5% a maggio dal 3,9% del mese precedente. L’ONS ha dichiarato che il calo dell’inflazione è dovuto in gran parte alla diminuzione dei prezzi dei generi alimentari, mentre il costo del carburante è leggermente aumentato.

Infine, gli investimenti immobiliari in Cina sono scesi del 10,1% nei primi cinque mesi del 2024 rispetto all’anno precedente. Il calo arriva dopo la flessione del 9,8% registrata nel periodo gennaio-aprile, anche se i responsabili politici hanno continuato a sostenere il settore e a rafforzare la fiducia dei consumatori.

D’altra parte, la superficie delle nuove case vendute è crollata del 20,3% nei primi cinque mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2023. Il valore totale delle vendite di nuove case è crollato del 27,9% rispetto all’anno precedente.

La recessione del mercato immobiliare cinese, l’impennata del debito pubblico e le pressioni deflazionistiche continuano a pesare sull’attività economica della seconda economia mondiale.

Questo articolo non costituisce una consulenza legale e/o finanziaria e viene pubblicato solo a scopo informativo da Bank of Valletta plc, 58, Zachary Street, Valletta. Bank of Valletta è una società per azioni regolamentata dalla MFSA ed è autorizzata a svolgere attività bancarie e servizi di investimento ai sensi del Banking Act (Cap. 371 delle Leggi di Malta) e dell’Investment Services Act (Cap. 370 delle Leggi di Malta).

Advertisement
Continue Reading